Perché analizzare i competitor in una strategia SEO efficace

analizzare i concorrenti

Pensiamoci un attimo in termini non tecnici. La SEO è una battaglia quotidiana, a volte invisibile. Il nostro sito web è gettato in mezzo ad un calderone, insieme a quello dei competitor del nostro stesso settore. Una sfida quotidiana per salire con le proprie pagine web nei risultati di motori di ricerca per alcune parole chiave; alle volte, se siamo stati bravi, dobbiamo difendere le mura e mantenere le posizioni, altre volte, invece, dobbiamo inseguire ed espugnare il fortino degli “avversari”. Come? Imparando ad analizzare i competitor.

Analizzare i competitor è la chiave per un’ottima SEO

Competitor, concorrente, concorrenti (se sono più d’uno), concorrenza. Ognuno li chiamare come preferisce, ma una è la certezza e l’obbligo per chi voglia fare una buona SEO per il proprio sito: bisogna analizzarli. È fondamentale analizzare strategie e comportamenti dei nostri diretti concorrenti (anche a livello locale) e fare meglio. Alle volte imitandoli. Copiare e migliorare, infatti, sono da sempre le due buone pratiche che permettono di andare oltre e farsi notare. Vediamo di capire meglio quali sono i vantaggi di analizzare i competitor.

Identifichi i tuoi competitor

Può suonare strano, ma prima di tutto l’analisi dei competitor ti permette di identificare i tuoi competitor. Molto spesso non siamo a conoscenza di chi sono i nostri concorrenti più agguerriti. Questo è valido, con i dovuti distinguo, anche per chi conduce un business a livello locale.

Scopri le giuste keyword

Un’analisi SEO approfondita ti permette di capire per quali parole chiave che funzionano bene per i tuoi competitor non sei posizionato sui motori di ricerca. Se un concorrente si posiziona molto in alto nella Serp per questa o quella keyword, beh, forse è giunto il momento di includerla nelle pagine del tuo sito web.

Migliori la tua  strategia di marketing

A livello di campagne marketing, un’analisi approfondita di cosa fanno i tuoi diretti concorrenti, ti permette di creare a tua volta delle campagne PPC complesse, basandoti su dati concreti e sulla domanda del mercato. Una regola non scritta vuole proprio che prima di buttarsi ad occhi chiusi in una campagna pubblicitaria si debba approfondire (e aggiungerei non poco) la propria conoscenza della concorrenza.

Analizzare competitor per

  • identificare nuovi competitor
  • scoprire le giuste keyword (che prima ignoravi)
  • migliorare la strategia di marketing della tua attività

In definitiva, analizzare i tuoi competitor è una vera risorsa. Quando sei in possesso di informazioni importanti su quanto stanno facendo i concorrenti sei di fatto un passo avanti (sempre che loro non stiano facendo lo stesso con te) e puoi pensare di pianificare una strategia più ragionata o migliorare in corsa quella già adottata a suo tempo.

L’analisi della concorrenza è una fonte di informazioni, non può far altro che aiutare te e il tuo business.

Gianluca

Gianluca

Giornalista e copywriter, passo dalla cronaca al web marketing, prestando sempre attenzione all'ottimizzazione dei contenuti e alla SEO. Se non sono davanti allo schermo del pc, potreste trovarmi in palestra o in pizzeria.

Recent Posts